Navigation
Il Trionfo di Galatea

Il Trionfo di Galatea

Questo raffinato ed elegante bassorilievo ovale in legno di noce ripropone un tema mitologico ben noto attraverso un soggetto iconografico prediletto dagli artisti del Rinascimento, quello del Trionfo di Galatea. L’opera più celebre che ritrae il mito di Galatea è l’affresco dipinto da Raffaello nel 1511 circa per Agostino Chigi nella Villa Farnesina di Roma.

Raphael-s Triumph of Galatea

Nella mitologia classica Galatea (in greco “colei che ha la pelle bianco-latte”) è una delle Nereidi – le cinquanta ninfe marine, figlie di Nereo e Doride – che hanno il compito di assistere i marinai e che risiedono con il padre sul fondo all’oceano. Secondo il mito, Galatea era innamorata del bellissimo Aci e il ciclope Polifemo, invidioso del giovane e a sua volta innamorato della ninfa, cercò di attirarla con il suono del suo flauto; non riuscendo nel suo intento un giorno sorprese la coppia di amanti ed infuriato scagliò contro Aci un enorme masso, uccidendolo. Chiaramente ispirato al racconto mitologico, il nostro rilievo descrive una scena piuttosto ricca e movimentata, che si svolge in mare su una imbarcazione trainata da delfini e sulla quale trovano posto varie figure. La ninfa Galatea, è raffigurata nell’atto di ritrarsi da un fauno – che sta suonando il flauto di Pan – e fra due figure, una delle quali sta suonando la cetra. A prua della barca una muscolosa sagoma maschile che impugna il remo nello sforzo atletico della voga e con il volto coperto da un braccio, impedendoci così di riconoscerla, potrebbe verosimilmente corrispondere alla figura di Polifemo. Il gruppo è sorvolato in cielo da un amorino che sporge da un fitto ammasso di nuvole e sta per scagliare una freccia in direzione di Galatea.

The Triumph of Galatea

L’alta qualità del legno utilizzato e la scelta del formato ovale, insieme alla perizia scultorea manifesta in alcuni dettagli come le raffinate teste dei delfini, ci consentono di attribuire quest’opera ad un’artista Franco-Fiammingo così abile e ricercato da riuscire a comunicarci un dinamismo ed un’energia che – come suggeriscono le figure tagliate ai margini laterali – vorrebbero estendersi anche oltre i limiti del rilievo.

Artista Franco-Fiammingo
IL TRIONFO DI GALATEA
Bassorilievo in legno di noce
Fine XVII secolo
H. 32 x L. 40 x P. 3 cm