Navigation
TEFAF Maastricht 2019: una nuova selezione

TEFAF Maastricht 2019: una nuova selezione

Anche quest’anno la galleria Alessandro Cesati partecipa, per la ventunesima volta, alla TEFAF di Maastricht (16-24 marzo 2019) proponendo una nuova selezione di importanti sculture e oggetti d’arte in uno stand con due ambienti, il primo dedicato al Medioevo e al Rinascimento, e il secondo alla cultura barocca.

Al centro del primo ambiente dello stand, verrà orgogliosamente presentato uno straordinario Cofanetto senese della metà del Trecento, la cui grande importanza ha spinto alla pubblicazione di un volume dedicato, coi contributi del professor Andrea De Marchi e della dottoressa Chiara Guerzi: uno scrigno per piccoli e preziosi oggetti, attribuito ad un artista senese della cerchia dei Lorenzetti e vicino a Lippo Vanni, e ritenuto l’esemplare più antico tra i cosiddetti cofanetti ‘a pagoda’.

Fra le numerose sculture lapidee, si potrà ammirare una bellissima Madonna del Libro di Cristoforo Mantegazza (Milano, 1429-1479)- uno dei più importanti artisti del Quattrocento lombardo e lo scultore prediletto di Galeazzo Maria Sforza- la cui provenienza risale fino a un famoso e nobile collezionista italiano della seconda metà dell’Ottocento. L’opera, di grande dolcezza e peraltro già nota alla critica, è stata recentemente ristudiata permettendo di riconoscervi un piccolo capolavoro di questo ispirato scultore milanese.

Una delle novità assolute di quest’anno sarà anche un inedito Trittico con Scene della vita di Cristo, di grandi dimensioni e in eccezionali condizioni conservative, realizzato dalla bottega degli Embriachi, attiva a Firenze e a Venezia tra il 1370 e il 1430 circa e specializzata nell’intaglio dell’osso e dell’avorio.

Come sempre, sarà presentata ai collezionisti anche una raffinata selezione di ferri, con bellissimi battenti e serrature.

Nel secondo ambiente, principalmente dedicato ad opere di epoca barocca, i collezionisti potranno ammirare una intensa coppia di sculture in avorio di grande taglia, raffiguranti la Vergine e San Giovanni, recentemente riattribuite alla mano di Johann Balthasar Stockamer (1634-1700 circa), un noto scultore tedesco specializzato negli avori che spese diversi anni in Italia lavorando a Roma per il Cardinale Leopoldo de’ Medici.

Vi aspettiamo a Maastricht!

TEFAF Maastricht – stand 155
MECC, Maastricht, 16-24 Marzo 2019

Per maggiori informazioni visitate tefaf.com