Navigation
Una Rara Scatola da Scrittura con una Scena di “Gioco del Pallone”

Una Rara Scatola da Scrittura con una Scena di “Gioco del Pallone”

Questa rara e curiosa scatola da scrittura è decorata con una bella serie di placchette, in osso inciso e inchiostrato, che descrivono diverse attività del tempo libero a cui si dedicava l’alta società; è foderata all’interno con una pregiata carta, prodotta artigianalmente nella celebre bottega dei Remondini di Bassano del Grappa. Al centro del coperchio troviamo una scena di caccia al leone; sui lati ci sono altre sei placchette rettangolari: quattro con scene di caccia (due canidi si affrontano in un campo, un cavallo corre davanti a una cascina; un cacciatore con una lancia affronta un drago; un cacciatore con arma da fuoco spara a uno stormo) e due sul fronte con scene di gioco (due figure e un cagnolino su un saliscendi; una partita dell’antico Gioco del Pallone).

Il gioco del pallone col bracciale, di antiche origini greco-romane, cominciò ad affermarsi in Italia a partire dal Cinquecento e per più di quattro secoli fu il protagonista indiscusso degli sport nelle corti dell’Italia centro-settentrionale, particolarmente in Toscana e nelle Marche: a Roma vennero organizzati molti tornei e manifestazioni per volere e diletto dei Papi.


Tre giocatori per squadra, battitore, spalla e terzino, dovevano colpire la palla, al volo o dopo il primo rimbalzo, per mandarla nel campo avversario. Per colpire il pallone i giocatori indossavano uno speciale bracciale di legno dotato di un’impugnatura -illustrato in un famoso trattato del 1555- portato con un panno a protezione. Il bracciale, solitamente in noce, aveva sulla sua superficie esterna delle punte in legno duro, chiamate bischeri.

Antonio Scaino da Salò, Trattato del giuoco della palla, diuiso in tre parti, Venezia, 1555. BRACELET, Walnut, 18th century / BRACCIALE, legno di noce, XVIII secolo.

Alla popolarità di questo sport, le cui partite erano tradizionalmente oggetto di grandi scommesse, contribuirono certamente alcuni suoi celebri giocatori (anche il futuro Papa Pio IX fu un giocatore di pallone). Le storie che circolavano su costoro, come spesso accade, finivano per diventare vere e proprie leggende di questo gioco, che fu per secoli ciò che oggi è per noi il calcio.

SCATOLA DA SCRITTURA
Legno intarsiato in osso
Italia settentrionale
Prima metà del XVIII secolo
Cm 39,5 x 27,5 x 14h

Cookies Policy